Treves Editore

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Collane Polis Agnelli - Cabiati FEDERAZIONE EUROPEA O LEGA DELLE NAZIONI?




Stampa PDF

Giovanni Agnelli - Attilio Cabiati
FEDERAZIONE EUROPEA O LEGA DELLE NAZIONI?

Anno di pubblicazione 2004
Introduzione Valerio Castronovo
Saggio complementare L'Europa e la globalizzazione
Autore Giovanni Agnelli
Pag. XLVII - 127
Prezzo € 24,00
Collana Polis
ISBN 9788884630032



Apparso per la prima volta nel 1918 e scaturito dalla necessità di una riflessione approfondita sui temi dell’Europa nella drammatica contingenza della guerra, il libro, scritto “a quattro mani” dal fondatore della Fiat e da uno dei maggiori economisti del tempo, risulta, a quasi un secolo di distanza, ancora interessante e attuale. L’analisi, sempre rigorosa, affronta gli aspetti cruciali dell’unificazione europea; individua, definendoli, i compiti di un governo centrale sovranazionale e delinea quattro settori nevralgici: la politica estera, quella militare, la politica della finanza e quella doganale.
I limiti di una semplice coalizione fra nazioni, con il risveglio di pericolosi revival sciovinistici, acutamente sottolineati dai due autori, saranno drammaticamente confermati dalle vicende dei decenni successivi. È un testo che prefigura un programma di unificazione europea efficace e razionale, utile ancora oggi per chiunque si interessi ai processi di integrazione.

Gli Autori

Come il libro del nonno segnò la fine di un’epoca dando inizio a un nuovo corso, così il suo saggio è punto di passaggio fra la stagione delle economie nazionali e un futuro di competizioni mondiali. Recentemente scomparso, lascia con questo suo ultimo scritto (Lectio Magistralis tenuta al Senato nel 2002) un lucido testamento politico e imprenditoriale in cui prefigura gli scenari politici ed economici all’alba del nuovo millennio.
Attilio Cabiati (Roma 1872 – Torino 1950) insegnò all’Istituto superiore di scienze economiche e commerciali di Torino e dal 1918 fu titolare della cattedra di Economia politica all’Università di Genova e all’Università Bocconi di Milano.
Ben presto, da segretario del Consiglio di amministrazione, passò alla conduzione dell’impresa che svilupperà fino al pieno successo, tanto da renderla la prima azienda italiana e una delle maggiori d’Europa.Nel 1892 lasciò l’esercito e trascorse sette anni occupandosi delle proprietà di famiglia. Nel 1899, unitamente ad altri otto soci, fra cui Cacherano di Bricherasio, Scarfiotti e Faccioli, fondò la Fiat.
Giovanni Agnelli (Villar Perosa 1866 – Torino 1945) apparteneva a una famiglia della buona borghesia terriera.
Orfano di padre a soli cinque anni, venne avviato dalla madre agli studi classici e quindi alla carriera militare. Nel 1889 ottenne il brevetto di tenente di cavalleria, iniziando nello stesso periodo le prime esperienze meccaniche in un locale adiacente alle scuderie.

L'Indice

Introduzione di Valerio Castronovo * Note biografiche: Giovanni Agnelli, Attilio Cabiati, Giovanni Agnelli * Bibliografia
Introduzione * La formazione dell’idea nazionale in Europa come concetto di transizione * I pericoli e i danni del particolarismo nazionale * La nuova Europa * L’Europa e la globalizzazione * Prospettive d’Europa

Estratto Introduzione di Valerio Castronovo

Una sorta di “filo rosso” collegava idealmente l’adesione dell’avvocato Giovanni Agnelli alla causa europeista, che risaliva agli esordi della Cee, e la proposta formulata fina dal 1918 da suo nonno, il fondatore della Fiat, per l’avvento di una Federazione europea. Ed era il fermo convincimento di entrambi che l’integrazione politica ed economica del Vecchio Continente fosse una condizione indispensabile per l’evoluzione delle istituzioni civili, la pacifica convivenza fra i popoli e le nazioni, e un più intenso processo di sviluppo…

 

 © Compagnia Editoriale Italiana Srl - Treves Editore - P.IVA 06728231009

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni sui cookie e su come disabilitarli con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie policy.

Accetto i cookies da quesdto sito.

EU Cookie Directive Module Information