Treves Editore

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Collane Imago Mundi Schlegel LA STORIA DEL MAGO MERLINO




Stampa PDF

Dorothea e Friedrich Schlegel
LA STORIA DEL MAGO MERLINO

Anno di pubblicazione 2006
Introduzione Michael Müller
A cura di Silvia Alfonsi
Illustrazioni b/n
Pag. LXII - 173
Prezzo € 20,00
Collana Imago Mundi
ISBN 9788884630087


Chi era Merlino? Incantatore o profeta, figlio del diavolo o principe del Bene, saggio o folle, taumaturgo o anticristo? Unica nel suo genere, La storia del Mago Merlino ha il pregio di introdurci segretamente in un mondo misterioso dove le profezie si intrecciano con le avventure, gli incantesimi con gli amori, sino a rivelarci gli aspetti più oscuri e meno conosciuti di questa singolare creatura, in bilico tra mito e letteratura, tra sogno e memoria.
Ma qual è la storia di questo singolare testo? Nella Bibliothèque Nationale di Parigi, i coniugi Schlegel riscoprirono, tra i manoscritti, la versione in prosa del poema epico Merlin di Robert de Boron composto nel XIII secolo. Su di esso Dorothea Schlegel concentrò i propri interessi filologici per rendere nuovamente accessibile l'opera che, tradotta e rielaborata, fu pubblicata nel 1804, "Edita da Friedrich Schlegel".
Rimasta celata nell'archivio di Stato di Berlino dagli inizi dell'Ottocento, La storia del Mago Merlino appare oggi in una nuova edizione italiana che permette al lettore di abbandonarsi all'affascinante voce dell'irrazionale, così come Merlino si lasciò incantare dalla giovane Viviana.

Gli Autori

Friedrich von Schlegel (Hannover 1772 - Dresda 1829) fu tra i principali teorici della poetica anticlassica, che delineò nei celebri Fragmente (1789), pubblicati su "Athenaeum", e nella densa prosa saggistico-poetica della raccolta Ideen (1801). Tra il 1789 e il 1800, collaborò con il fratello maggiore August Wilhelm alla redazione della già citata rivista "Athenaeum", destinata a divenire l'organo della prima generazione romantica.
Nel 1804 sposò Dorothea Mendelssohn (Berlino 1763 - Francoforte sul Meno 1839), figlia del filosofo tedesco Moses, già moglie separata del banchiere Simon Veit. Coltissima, cresciuta sin dall'infanzia in un ambiente estremamente intellettuale, Dorothea contribuì in maniera rilevante agli studi filologici del marito e partecipò attivamente alle attività del cenacolo romantico di Jena.
La sua può senz'altro considerarsi una figura di primo piano del Romanticismo tedesco ed europeo.
I coniugi Schlegel condivisero l'entusiasmo del tempo per gli antichi capolavori letterari e, rivalutando il fantastico e il favoloso, portarono alla luce, durante il loro soggiorno parigino, innumerevoli tesori del passato. Nel 1808 si trasferirono a Vienna dove Friedrich, convertitosi al cattolicesimo, divenne stretto collaboratore di Metternich, abbracciando in pieno la causa della Restaurazione.

L'Indice

Presentazione di Silvia Alfonsi * Note * Introduzione di Michael Müller * Note * Note biografiche
Galleria iconografica * Prefazione
Capitoli complessivi n. 35.

Estratto Introduzione di Michael Müller

Se si considerano i versi introduttivi dell’opera La Chanson des Saxons scritta da Jean Bodel intorno al 1200, solo tre erano gli argomenti di cui poteva occuparsi uno scrittore del Medioevo: la “matière de Rome”, comprendeva tutte le narazioni mitologiche e semi-mitologiche, tramandate dall’antichità sia romana, sia greca, la storia di Paride e della ella Elena, per intenderci, ma anche le avventure di Enea; con “matière de France” si intende il ciclo di Carlomagno e dei suoi paladini, tra i quali soprattutto Orlando. La “matière de Bretaigne” narra la storia di Re Artù, dei cavalieri della Tavola Rotonda e del Mago Merlino…

 

CERCA

Treves RSS

I nostri Feed I nostri Feed

 © Compagnia Editoriale Italiana Srl - Treves Editore - P.IVA 06728231009

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni sui cookie e su come disabilitarli con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie policy.

Accetto i cookies da quesdto sito.

EU Cookie Directive Module Information